Nevediversa 2012


 

Promuoviamo lo sci di fondo, viva le ciaspole!
Vi proponiamo un approccio alla montagna che non mortifica l'ambiente tutto da scoprire e godere. Partecipate alle nostre iniziative.
Gran parte dell' offerta turistica invernale in Italia si concentra sullo sci alpino, sport che comporta spesso un notevole impatto sull'ambiente: impianti di risalita, neve artificiale e speculazioni edilizie annesse non giovano nè agli equilibri naturali dell'ecosistema alpino ne all'economia locale. L’eccessiva dipendenza da una domanda molto concentrata stagionalmente, la forte suscettibilità alla variabilità climatica, gli elevati costi di gestione delle strutture (pensate alla bolletta degli impianti di innevamento!) creano un'illusione di ricchezza fittizia e non duratura a scapito della valorizzazione delle risorse culturali, naturalistiche e gastronomiche che rendono unica ogni località silana. Le bellezze del nostro territorio soprattutto all’interno delle aree protette dei nostri parchi nazionali non sono di meno a tante altre realtà del mondo.
Nevediversa, la nostra rete di iniziative sull'arco alpino e sugli appennini è occasione per affermare che si può sviluppare un'idea di turismo invernale meno invadente e più rispettosa degli spazi naturali e dei delicati equilibri del paesaggio della montagna italiana.
Ad un turismo che mortifica le Alpi e che non da soluzioni durature al nostro territorio silano rispondiamo proponendo una frequentazione della montagna più genuina e meno invasiva. Menù tipici in piccoli borghi montani, passeggiate con le ciaspole ai piedi, o lo sci di fondo, per il quale il nostro territorio montano sembra essere stato appositamente creato, osservazioni notturne della volta stellata, escursioni dolci e attività di birdwatching nelle aree protette.
L’esempio concreto di quanto possano diventare strategiche queste nuove attività sul territorio è stato di mostrato dal successo della 1^ ciaspolata sulle sponde del lago di Ariamacina promossa dal circolo di Legambiente sila domenica 5 febbraio 2012, conclusasi con un pranzo sociale collettivo, o le ciaspolate notturne organizzate dalla struttura del Centro fondo di Montescuro con cena finale. Oppure quello che è stato possibile con l’evento oramai annuale del criterium interappenninico che si svolge sulle piste del Centro fondo Carlo Magno, portando una presenza turistica tra atleti e famiglie di circa 600 persone, che per due giorni hanno riempito tutti gli alberghi della zona.
E non è di meno lo spettacolare scenario offerto dall’attività sportiva dei cani da slitta che anche quest’anno attraverseranno il territorio del parco nazionale della sila. E ancora l’avvincente attraversamento delle piste da sci di fondo con le mountabike.
E’ questa la “neve diversa” che senza impatto ambientale produce quella nuova economia che riesce a coniugare bellezza, natura, prodotti tipici, sport e tempo libero, senza nuove cementificazioni e abusi edilizi, recuperando e rivitalizzando semmai i tanti villaggi rurali presenti sul territorio.
L'appuntamento è a Lorica  - sede del Parco Nazionale della Sila- il 26 febbraio alle ore 9.30 presso il piazzale della cestovia in loc. Cavaliere. Il percorso non è difficoltoso, è aperto a tutti, soprattutto ai bambini per i quali abbiamo previsto un mini percorso. I bambini  che non faranno la ciaspolata potranno giocare con slittini o intrattenersi a fare pupazzi dei neve. La ciaspolata durerà circa 2 ore, durante il percoso  è prevista una sosta dove ci si fermerà a ristorarsi con thè aromatizzati e biscotti offerti da Legambientesila. Dopo la ciaspolata è previsto il pranzo presso il ristorante Lupus in Fabula.
Info Antonello 328.1738406 - Giuseppe 327.6956649
 

 

 Fotogallery dell'edizione 2012