Progetto "Nuovi Orizzonti": i ragazzi visitano il Cupone


Sotto un cielo inclemente e con temperature più autunnali, che d’inizio estate i ragazzi disabili impegnati nel progetto Nuovi Orizzonti hanno potuto godere delle bellezze del Museo Verde del Cupone nel Parco Nazionale della Sila, a ridosso del lago Cecita, nel comune di Spezzano della Sila. Nuovi Orizzonti, progetto dell’A.di.Fa. (Associazione Disabilità Familiari), realizzato con fondi protocollo d’intesa, fondazioni bancarie e volontariato in collaborazione con il Comune di San Giovanni in Fiore, la Croce Verde Silana, il Circolo Legambiente Sila, la Cooperativa Socialnet, l’Associazione Social Work onlus e l’Associazione Un sorriso per gli emigrati. E’ la prima escursione per i ragazzi che aspettavano la “gita fuori-porta” ormai da qualche settimana, dopo che l’incendio del Centro di Aggregazione per diversamente abili raggio di Sole nel quartiere Olivaro era stato dato alle fiamme alcune settimane fa. Il “torpedone” è partito in mattinata alla volta del Cupone, organizzato sapientemente dai volontari del Circolo Legambiente Sila, con i pullman dei ragazzi a seguire in fila, lungo la Ss 107, auto private e l’ambulanza della Croce Verde Silana a chiudere lo schieramento. Ma sono le due ore di “immersione” nel meraviglioso mondo della natura, nel Museo Verde del Cupole, il leit-motiv della giornata, nonostante Giove Pluvio non vuole fermarsi. Gli sguardi e i sorrisi di gioia dei ragazzi, che frequentano il Centro di Aggregazione Raggio di Sole, sono il primo segnale di una giornata che difficilmente sarà dimenticata. Le guide del Parco all’interno del Museo Verde del Parco Nazionale della Sila facendo vivere un vero e proprio viaggio ai ragazzi tra la fauna e la flora del Parco Nazionale della Sila, con un passaggio nella stanza degli animali esotici sequestrati sul territorio nazionale. Il vero “Re” del Museo Verde, eletto ad unanimità tra i ragazzi e tutti i volontari del progetto Nuovi Orizzonti, è stato il lupo, presente in quattro o cinque esemplari nel vasto territorio del Parco Nazionale della Sila, riproposto in tutte le sue abitudini in una maniera realistica. Le immagini registrate durante questa prima escursione dei ragazzi del Centro di Aggregazione Raggio di Sole, insieme a tutte quelle delle altre attività che si svolgeranno durante il progettto, saranno poi elaborate, con l’aiuto di un esperto, e trasformate in piccoli documentari, che verranno distribuiti dall’associazione “Un sorriso per gli emigrati” tra i suoi soci, facendo così uscire la “meravigliosa avventura di Nuovi Orizzonti, fuori dai confini nazionali.